CITTA' DI CONEGLIANO

Città del Cima, culla del Prosecco superiore

SPAZIO FAMIGLIA

PREMESSA

Lo sportello Spazio Famiglia - punto di accoglienza del cittadino che si rivolge ai servizi sociali - s’inserisce nell’ambito del “Progetto Famiglia”, col quale si è voluto porre le basi per avviare una collaborazione sinergica dei servizi e delle risorse territoriali, con l’obiettivo di costruire una rete sociale di supporto alla famiglia.

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

Lo sportello è stato attivato il 1° febbraio 2008 presso la sede municipale di Via A. Carpenè, 2. Esso può essere considerato una porta unitaria di accesso al sistema dei servizi e delle prestazioni, svolgendo la funzione di primo contatto con il cittadino che ha bisogno di rapportarsi con l’Ente.

Lo Spazio Famiglia, infatti, risponde alla funzione di fornire informazioni complete in merito ai diritti, alle prestazioni e alle modalità di accesso ai servizi, nonché alle risorse sociali disponibili e utili (ovvero gli interventi e prestazioni promossi e attivati dal sistema territoriale dei servizi sociali e socio-sanitari) per affrontare le varie esigenze personali e familiari.

Oltre il livello-base informativo e di orientamento, consistente in accoglienza, informazione e accompagnamento/smistamento del pubblico, presso lo Spazio Famiglia avviene il primo accesso al servizio sociale specialistico, concretizzato in una fase di “ascolto” per utenti, le cui problematiche necessitino di ulteriori approfondimenti. Per ciascuno di questi utenti viene compilata una scheda (in uno specifico programma informatico predisposto in collaborazione con il CED), che sarà poi utilizzata dall’assistente sociale competente per il caso specifico, divenendo strumento di lavoro in itinere e strumento statistico dei servizi offerti, dei bisogni rilevati, ecc.Presso lo Spazio Famiglia si svolge, altresì, la consegna e il ritiro di modulistica (con aiuto nella compilazione) relativa alla richiesta:

  • - di tessere (di trasporto agevolato)
  • - delle diverse agevolazioni economiche attivate da Regione e Governo per le fasce sociali più deboli
  • - di partecipazione a bandi (assegnazione alloggi, contributi per il pagamento del canone di locazione ex L. 431/98)
  • - di contributi per l'eliminazione delle barriere architettoniche (L.R. 16/2007 e L. 13/1989).

 

Da febbraio 2009 gestisce l’istruttoria per la richiesta del ‘Bonus energia’, da marzo 2010  gestisce anche la richiesta del "Bonus gas".

E' inoltre attivo un servizio di assistenza psicologica per le famiglie, strutturato in colloqui individuali e di coppia per situazioni di difficoltà personali, familiari, relazionali e lavorative, con una psicologa che garantisce professionalità e riservatezza.

Di seguito vengono elencate le pubblicazioni relative               Per ulteriori ricerche utilizzare:   CERCA NELL'ARCHIVIO

Cliccare sulla lente per leggere la pubblicazione nella sua interezza.