CITTA' DI CONEGLIANO

Città del Cima, culla del Prosecco superiore

Bilanci e adempimenti



Il termine bilancio comunale si riferisce ad un insieme di documenti che regolano l’attività economico-finanziaria, ovvero la gestione delle entrate e delle spese, di un comune nel corso di un esercizio. Tra questi, due documenti hanno particolare rilevanza per il loro ruolo di autorizzazione e rendicontazione verso i cittadini e il Consiglio comunale: il bilancio di previsione e il bilancio consuntivo[1] Tra i due documenti, la differenza principale è la funzione che svolgono rispetto la Giunta, ovvero l’organo che ha il compito di scegliere ed attuare le politiche locali. Il bilancio di previsione ha, infatti, il compito di dare autorizzazione all’inizio di ogni anno delle spese che i singoli assessorati potranno sostenere e garantire le adeguate coperture finanziarie attraverso la programmazione delle entrate. Il bilancio consuntivo (o rendiconto di gestione), invece, ha una funzione rendicontativa e certifica, alla fine dell’anno, le entrate e le spese effettivamente sostenute dalla gestione comunale Il bilancio comunale è materia di deliberazione da parte del Consiglio comunale, e viene predisposto in via preliminare dalla Giunta. I contenuti, la sua struttura e il processo di stesura del bilancio sono normati per legge e sono di competenza del Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) che li regola attraverso il T.U.E.L (Testo Unico Enti Locali).
Di seguito vengono elencate le pubblicazioni relative               Per ulteriori ricerche utilizzare:   CERCA NELL'ARCHIVIO

Cliccare sulla lente per leggere la pubblicazione nella sua interezza.